“Quando c’è il sole tutti al Viale, poi al Passetto e giù in spiaggia a prendere il sole tutto il giorno”

Per la terza tappa di #RaccontamItalia, il nostro drone vi porta in volo su Ancona, capoluogo delle Marche e autentica perla dell’Adriatico.

Alcune informazioni sulla città:

Ancona, capoluogo di regione, sorge nella costa dell’ Adriatico centrale su un promontorio formato dalle pendici settentrionali del Monte Conero. Questo promontorio dà origine ad un golfo, il golfo di Ancona, nella cui parte più interna si trova il porto naturale.

La città possiede varie spiagge, sia di costa alta che di costa bassa. Tra le prime, la più centrale è quella del Passetto, con grandi scogli bianchi, tra i quali la Seggiola del Papa e lo scoglio del Quadrato. Le spiagge rocciose si susseguono invece verso sud; tra esse si segnala la spiaggia di Mezzavalle.

Il monumento più rappresentativo della città di Ancona è la Cattedrale di San Ciriaco, splendida basilica romanico-gotica, con elementi bizantini, costruita sulle fondamenta di un tempio italico del IV sec a.C e di una successiva chiesa paleocristiana. Tra i siti di interesse turistico si segnalano la Chiesa di Santa Maria della Piazza, capolavoro di arte romanica, caratteristica per la facciata ad archetti e per le figure simboliche scolpite intorno al portale, l’Arco di Traiano, un Arco romano eretto nel I sec. d.c, la Chiesa di San Francesco alle Scale, con la bella facciata in stile gotico fiorito veneziano, e la Mole Vanvitelliana,  splendida isola artificiale a pianta pentagonale all’interno del porto.

I piatti tipici più apprezzati sono lo stoccafisso all’anconetana e il brodetto, una zuppa di pesce. Il mosciolo selvatico di Portonovo, presidio Slow Food, è una cozza che si riproduce naturalmente e vive attaccata agli scogli sommersi della costa del Conero.

(da Turismo Marche)

#RaccontamItalia