#RaccontamItalia sbarca in Friuli Venezia Giulia, a Udine, tra i paesaggi a sfondo blu delle Alpi Carniche, per far conoscere agli italiani un salotto a cielo aperto di meraviglie d’arte e di autentici sapori.

Udine, città del Tiepolo, del frico e del “tajùt”: antica capitale del Friuli, salotto a cielo aperto di incanti, dove poter ammirare i capolavori della storia dell’arte italiana alla luce naturale del sole con lo sfondo blu delle Alpi Carniche. Il drone di Banca Ifis Impresa è andato alla scoperta dei parchi e dei monumenti del capoluogo friulano. Tra i rintocchi dei Mori della Torre dell’Orologio e i profumi del San Daniele, accompagnato da un buon bicchiere (tajùt) di Tocai, nasce così #RaccontamiUdine nuova tappa di #RaccontamItalia.

Udine è un comune italiano di 99 518 abitanti.È considerata la capitale storica del Friuli. La città è situata al centro della regione friulana. Dista, in linea d’aria, poco più di 20 km dalla Slovenia, e circa 54 km dall’Austria. Ciò la pone in una posizione strategica, presso l’intersezione delle direttrici europee est-ovest (Corridoio V o Mediterraneo) e nord-sud (Via Iulia Augusta, ora riconosciuta dall’Unione europea come parte del Corridoio Baltico-Adriatico), sulla via che porta verso l’Austria e verso l’est europeo.