27 Aprile 2016

Banca IFIS: performance in crescita per Banca IFIS Impresa

Sono stati resi noti nel corso della mattinata i risultati finanziari del primo trimestre del 2016 di Banca IFIS, da cui emergono performance in crescita in tutte le aree di business.

In questo quadro, la Business Unit Banca IFIS Impresa non fa eccezione e si dimostra, ancora una volta, uno dei punti di riferimento nelle attività dell’Istituto di Credito.

Nel primo trimestre del 2016, infatti, il margine di intermediazione del settore Crediti Commerciali è pari a 41,3 milioni di euro, con un aumento del +5,0% rispetto ai 39,3 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente. Il turnover del settore è pari a 2,4 miliardi di euro, in crescita del +10,0% rispetto al primo trimestre 2015, con 4.586 imprese clienti, col +6,4% sullo stesso periodo dell’anno precedente, e con un impiego puntuale di 2,8 miliardi di euro, in flessione del -3,0% rispetto a dicembre 2015. Inoltre, il margine di intermediazione del settore Crediti Commerciali beneficia, per 2,3 milioni di euro, della redditività riconducibile al nuovo business delle multi-utilities, avviato a fine dicembre 2015.

Quanto alle rettifiche di valore nette su crediti, esse ammontano a 5,3 milioni di euro, rispetto ai 5,5 milioni del primo trimestre 2015, in diminuzione del -3,8%, con un costo del rischio di credito relativo ai crediti commerciali, calcolato negli ultimi 12 mesi rispetto all’impiego medio su tale categoria, che si attesta a 87 bps (145 bps al 31 marzo 2015, 90 bps al 31 dicembre 2015).

I dati sono stati commentati dall’AD di Banca IFIS, Giovanni Bossi, considerandoli soprattutto in relazione alla situazione attuale dell’intero settore: “Abbiamo chiuso un trimestre caratterizzato da una grande volatilità dei mercati e da continue incertezze sistemiche. Conseguenza di questa situazione è un susseguirsi di adattamenti, anche normativi e di strumenti da parte dei regolatori, azioni che richiedono agli operatori una repentina reattività, associata ad una elevata capacità di adattamento. Doti, queste, che Banca IFIS continua a sviluppare in maniera forte e positiva, intraprendendo con abilità la strada del cambiamento e mettendo in discussione metodologie e processi al fine di migliorare sempre di più la redditività.”

Per concludere, Bossi sottolinea che “in questo periodo ci viene richiesto di navigare a vista, ma il nostro business model ci permette di affrontare con agilità i cambiamenti e le sfide che il mercato ci pone, avendo sempre chiaro il nostro obiettivo: essere redditizi e creare valore per tutti i nostri stakeholder.”

Per visualizzare tutti i risultati, consultate il comunicato stampa completo

News in evidenza

24 Maggio 2018

Fatturazione elettronica: cos’è?

La fatturazione elettronica è un processo completamente digitale dall’emissione, alla trasmissione fino alla conservazione...

8 Maggio 2018

GDPR: le novità del Regolamento Europeo

Mancano ormai un paio di settimane al 25 maggio 2018, data in cui entrerà...

2 Maggio 2018

MACFRUT: vieni a trovarci allo stand 13, Padiglione B3

Macfrut è la vetrina internazionale del settore ortofrutticolo italiano. Dal 9 all’11 maggio, alla...

6 Aprile 2018

Rubrica: Il punto di vista della Banca

Banca IFIS Impresa ha pensato di dedicare una piccola raccolta di consigli a tutti...

3 Aprile 2018

BANCA IFIS IMPRESA AL VINITALY 2018 CON CREDITO AGRICOLO

Banca IFIS Impresa sarà presente quest’anno al Vinitaly 2018 (Verona, 15-18 aprile), la manifestazione dedicata...

23 Marzo 2018

Ricavi in crescita per le PMI: +5,65% all’anno

Le PMI italiane sono soprattutto ‘micro’ ma flessibili, solide e produttive e costituiscono il...

21 Marzo 2018

Banca IFIS Impresa racconta la firma digitale a Lease 2018

Anche Banca IFIS Impresa era presente a Lease 2018, il primo Salone del Leasing...

20 Marzo 2018

Leasing beni strumentali: come funziona

Il leasing finanziario è una tipologia di finanziamento molto utilizzata dalle imprese che vogliono...