19 Aprile 2016

Factoring in Italia: un mercato in continua crescita

Continuano a crescere i numeri del factoring in Italia, per un mercato che oggi vale circa il 12% del PIL: a rivelarlo è Assifact, che nei giorni scorsi ha diffusi 1 dati del consuntivo 2015 e le previsioni per l’anno in corso.

Secondo l’Associazione che riunisce gli operatori italiani, infatti, a fine 2015 l’intero settore ha registrato una variazione positiva del 4,09%, con un volume di affari complessivo che arriva a 185 miliardi di euro. Assifact, poi, si aspetta che un trend positivo anche per il 2016, ed arriva ad ipotizzare un ulteriore incremento del 3,9% per l’anno in corso.

Al 31 dicembre 2015 si sono rivelati in crescita anche l’ammontare dei crediti in essere, che ha registrato un aumento del 3,02%, e il totale degli anticipi e corrispettivi erogati alle imprese, in crescita del 4,46%.

Per quanto riguarda la localizzazione delle imprese che fanno ricorso al factoring, invece, il 33,34% dei clienti cedenti risulta localizzato in Lombardia, mentre il secondo posto spetta alle aziende laziali, che raggiungono il 21,34%, e il terzo gradino del podio è per il Piemonte, con il 10,71%. In Lazio e Lombardia si concentrano anche i debitori ceduti, ma a posizione invertita in classifica, rispettivamente con il 26,87% ed il 19,99%, alle quali segue sempre il Piemonte con il 7,55%.

infografica factoring assifact

L‘83,64% dei clienti cedenti è costuito da imprese e società non finanziarie, mentre la quota maggiore dei debitori ceduti è costituita da imprese e società non finanziarie, con una percentuale pari a 53,36%, e da Pubbliche Amministrazioni, con una quota del 26,55%.

Buone notizie anche per quanto riguarda i ritardi medi di pagamento: la durata media per le imprese è scesa nel 2015 da 94 a 80 giorni, mentre per la Pubblica Amministrazione è passata da 165 a 144 giorni.

Per concludere, poi, al 31 dicembre la percentuale di sofferenze relative al factoring si rivela contenuta, pari al 3,42% dell’esposizione totale, in linea con il livello di fine 2014 e molto al di sotto delle sofferenze bancarie che sono pari all’11,02% degli impieghi.

CERCHI FACTORING PER LA TUA IMPRESA?

 

News in evidenza

17 Luglio 2019

Noleggio e tecnologia: quali opportunità per una PMI?

Perché acquistare un bene quando puoi utilizzarlo per un periodo funzionale alle esigenze della...

27 Giugno 2019

La valutazione del credito come partner delle PMI

Un’impresa che si rivolge ad un istituto per un finanziamento teme sempre il giudizio...

12 Giugno 2019

L’ecosostenibilità e il vantaggio del first mover

Alcune settimane fa un imprenditore italiano dell’Agroalimentare mi ha detto che “nel momento stesso...

12 Giugno 2019

Credito alle Imprese: accordo tra Banca IFIS e BEI, 100 milioni di euro a sostegno della crescita delle PMI

L’intesa prevede contratti di finanziamento a tassi vantaggiosi per tutte le aziende fino a...

7 Giugno 2019

9 Incentivi per la tua PMI: l’ebook di Banca IFIS Impresa

La Legge di Bilancio 2019 aveva già introdotto diverse agevolazioni dedicate alle imprese, successivamente...

14 Maggio 2019

Banca IFIS Impresa: eco friendly grazie al leasing green

Se il futuro chiama Banca IFIS Impresa risponde, ma il domani si costruisce solo...

9 Aprile 2019

Decreto Crescita: novità sugli incentivi alle PMI

Una buona notizia per le micro, piccole e medie imprese arriva dal decreto crescita...

22 Marzo 2019

As Lease Could Be: una finestra sul leasing di domani

L’innovazione parte ora, così potrebbe riassumersi il messaggio di Lease 2019. Banca IFIS Impresa...