1 Settembre 2015

L’Abruzzo torna a crescere: +3,3% nel primo trimestre 2015

Sono stati resi noti nelle scorse settimane i dati del Monitor dei distretti industriali dell’Abruzzo relativi al primo trimestre del 2015, da cui emergono risultati che lasciano ben sperare per il futuro della regione e delle PMI che compongono il suo tessuto produttivo.

Dopo un 2014 piuttosto negativo, infatti, i distretti abruzzesi hanno fatto registrare una crescita del +3,3%. A distinguersi in questo scenario sono le performance particolarmente positive del distretto del mobile (+20,6%), del distretto alimentare della pasta di Fara (14,6%) e dei vini di Montepulciano (5,4%).Tornano positivi, poi, anche i dati relativi al polo ICT dell’Aquila (+54,4%) grazie alla costante crescita delle esportazioni verso gli Stati Uniti, che continuano a confermarsi il primo sbocco commerciale.

Si rivelano in contrazione, invece, i distretti formati dalle PMI del settore abbigliamento, presenti sia nel sud della Regione (-13,5%), sia nel nord (-20,2%), causati anche da un consistente crollo dell’export dopo un biennio di buoni risultati.

Altre buone notizie arrivano anche dallo studio “L’Italia nell’economia internazionale 2014-2015?. Il 29esimo Rapporto annuale sul commercio estero dell’Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), infatti, mette in evidenza che nel 2014 l’Abruzzo ha fatto registrare una crescita per le esportazioni pari al 2,9%, corrispondente all’1,8% sull’intero export italiano. Si tratta di un dato che è in controtendenza sia rispetto alle esportazioni nazionali, sia rispetto a quelle del Mezzogiorno.

Andamento positivo hanno fatto registrare anche le importazioni delle PMI dell’Abruzzo, che hanno segnato un aumento del 3,8% rispetto all’anno precedente, a fronte di una contrazione degli acquisti dall’estero complessivi dell’Italia.

L’Abruzzo, quindi, sembra poter tirare un sospiro di sollievo, anche se i dati sono ancora ben lontani da quelli che le PMI della regione facevano registrare prima del 2008, nel periodo pre crisi. Ora non resta che far fruttare al meglio questi risultati.

Cerchi credito per la tua impresa?

 

News in evidenza

24 Ottobre 2019

Perché la Banca si interessa alla tua piccola e media impresa?

Spesso la maggior parte delle banche si rivolgono indistintamente a tutte le imprese, un’attenzione...

9 Ottobre 2019

Banca IFIS è eco-friendly con il Leasing Green

L’istituto di credito al fianco di Enel X, E-GAP ed E-Station per...

25 Settembre 2019

Sabatini, super e iperammortamento: accesso e disponibilità dei fondi

Ci sono ancora fondi Sabatini? In che modo è possibile avere accesso a super...

17 Luglio 2019

Noleggio e tecnologia: quali opportunità per una PMI?

Perché acquistare un bene quando puoi utilizzarlo per un periodo funzionale alle esigenze della...

27 Giugno 2019

La valutazione del credito come partner delle PMI

Un’impresa che si rivolge ad un istituto per un finanziamento teme sempre il giudizio...

12 Giugno 2019

L’ecosostenibilità e il vantaggio del first mover

Alcune settimane fa un imprenditore italiano dell’Agroalimentare mi ha detto che “nel momento stesso...

12 Giugno 2019

Credito alle Imprese: accordo tra Banca IFIS e BEI, 100 milioni di euro a sostegno della crescita delle PMI

L’intesa prevede contratti di finanziamento a tassi vantaggiosi per tutte le aziende fino a...

7 Giugno 2019

9 Incentivi per la tua PMI: l’ebook di Banca IFIS Impresa

La Legge di Bilancio 2019 aveva già introdotto diverse agevolazioni dedicate alle imprese, successivamente...