17 Novembre 2015

Sicilia: timidi segnali di ripresa dopo 7 anni di recessione

La Sicilia è una delle regioni che negli ultimi anni ha risentito di più del periodo di crisi globale, ma la Banca d’Italia rivela che nei primi nove mesi del 2015 l’economia locale ha mostrato timidi segnali di stabilizzazione, dopo sette anni consecutivi di recessione.

Buoni segnali arrivano dalle esportazioni, diminuisce la disoccupazione e anche le aziende iniziano a dimostrare fiducia verso il futuro. È questo il quadro che emerge dal rapporto “L’economia della Sicilia” realizzato dalla filiale regionale della Banca d’Italia e pubblicato nei giorni scorsi.

Il sondaggio congiunturale svolto su un campione di imprese con più di 20 dipendenti, ha evidenziato che sono in aumento le imprese che si aspettano di chiudere il 2015 in utile e la quota di aziende con fatturato in crescita ha superato per la prima volta, seppur di poco, quella delle imprese con fatturato in calo.

Il merito di questa ripresa va in gran parte al settore manifatturiero, che ha fatto registrare un andamento reddituale e del fatturato migliore rispetto allo scorso anno, soprattutto per le imprese di maggiore dimensione e per quelle più votate all’export. Alla dinamica positiva delle esportazioni, in crescita del 12% rispetto all’anno precedente, al netto dei prodotti petroliferi che, invece, sono in leggero calo, hanno contribuito in particolare i prodotti chimici e agroalimentari, le cui vendite all’estero sono aumentate, rispettivamente, del 35,8 e del 5,3%.

Segnali di ripresa, poi, si stanno registrando anche nel commercio, soprattutto relativo alla grande distribuzione, e nel turismo, grazie al trend di crescita delle presenze e della spesa effettuata dai viaggiatori stranieri, con un ottimo +16,5% rispetto al 2014.

Va segnalato, poi, che nei primi sei mesi del 2015 anche il numero medio di occupati in Sicilia ha fatto segnare un timido +0,5%, che equivale a circa 7 mila posti di lavoro in più.

I numeri non sono certo altissimi, ma considerati i sette anni consecutivi di recessione che la Sicilia ha dovuto affrontare, si può comunque essere positivi ed iniziare a pensare che la fine della crisi sia vicina, anche per l’economia di questa regione.

CERCHI CREDITO PER LA TUA AZIENDA?

 

News in evidenza

24 Ottobre 2019

Perché la Banca si interessa alla tua piccola e media impresa?

Spesso la maggior parte delle banche si rivolgono indistintamente a tutte le imprese, un’attenzione...

9 Ottobre 2019

Banca IFIS è eco-friendly con il Leasing Green

L’istituto di credito al fianco di Enel X, E-GAP ed E-Station per...

25 Settembre 2019

Sabatini, super e iperammortamento: accesso e disponibilità dei fondi

Ci sono ancora fondi Sabatini? In che modo è possibile avere accesso a super...

17 Luglio 2019

Noleggio e tecnologia: quali opportunità per una PMI?

Perché acquistare un bene quando puoi utilizzarlo per un periodo funzionale alle esigenze della...

27 Giugno 2019

La valutazione del credito come partner delle PMI

Un’impresa che si rivolge ad un istituto per un finanziamento teme sempre il giudizio...

12 Giugno 2019

L’ecosostenibilità e il vantaggio del first mover

Alcune settimane fa un imprenditore italiano dell’Agroalimentare mi ha detto che “nel momento stesso...

12 Giugno 2019

Credito alle Imprese: accordo tra Banca IFIS e BEI, 100 milioni di euro a sostegno della crescita delle PMI

L’intesa prevede contratti di finanziamento a tassi vantaggiosi per tutte le aziende fino a...

7 Giugno 2019

9 Incentivi per la tua PMI: l’ebook di Banca IFIS Impresa

La Legge di Bilancio 2019 aveva già introdotto diverse agevolazioni dedicate alle imprese, successivamente...