29 Novembre 2019

Banca IFIS a Manifatture Aperte «Nella Grande Milano le PMI sono tecnologiche e sostenibili»

Presentata un’edizione speciale del Market Watch PMI che a nalizza 4 mila bilanci d’impresa e 8 settori manifatturieri. Dai big data i tre topic di mercato

Oltre tre milioni di abitanti, 133 comuni su un’estensione di 1.575 chilometri quadrati: la città metropolitana di Milano è la terza area più popolata d’Europa dopo Londra e Parigi. Un territorio ricco di infrastrutture che si configura come un’unica area urbana integrata, con un modello produttivo basato su una fitta rete di imprese di piccola e piccolissima dimensione. Banca IFIS ne ha analizzato i bilanci, il business e la capacità di innovazione in un’edizione speciale del «Market Watch PMI» sull’area metropolitana di Milano, denominata “Grande Milano”, che è stata presentata oggi, 29 novembre, all’interno della seconda edizione di Manifatture Aperte 2019.

Durante il suo intervento alla tavola rotonda «Come finanziare la nuova manifattura» Raffaele Zingone, Responsabile Direzione Centrale Affari del Gruppo Banca IFIS ha dichiarato: «In un mercato in rapida evoluzione ed estremamente competitivo dove il prodotto, anche quello bancario, è diventato una commodity la differenza vera la fanno i modelli di distribuzione, le tempistiche ma soprattutto quel filo invisibile che lega gli uomini e che si chia ma fiducia. Per questo Banca IFIS ha deciso di arricchire il suo costante dialogo con le PMI, sostenendo le imprese non solo con il credito ma con una continua osmosi di informazioni, fornendo nuove prospettive utili ad orientare le decisioni strategiche e di conseguenza il business » .

Il report: focus su 8 settori, 3 “hot topic”. Banca IFIS ha analizzato 8 settori manifatturieri della Grande Milano per un totale di circa 4 mila bilanci di impresa: Automotive, Costruzioni, Logistica e Trasporti, Meccanica, Moda, Tecnologia, Chimica e Farmaceutica, Sistema Casa. All’analisi dei conti economici, grazie alla partnership con la piattaforma Chorally, è stata affiancata un’attività di web listening, ovvero di “ascolto” e lettura di quasi 34 mila conversazioni sul web, da cui sono stati estrapolati tre “hot topic” di discussione provenienti da oltre 137 mila autori qualificati e più di 550 mila conversazioni online. Banca IFIS aveva già sperimentato, a maggio di quest’anno, con il lancio del progetto «Fattore I» l’efficacia semantica dell’analisi di grandi quantità di “azioni” (articoli, post, forum, menzioni) e “reazioni” (commenti, risposte e retweet) sul web, utili a decifrare in tempo reale le aspettative di mercato.

La fotografia: più investimenti, rallentano i ricavi. Un quarto delle PMI della Grande Milano è concentrato nei settori della Tecnologia (15,9%), una vera e propria eccellenza, e della Chimica Farmaceutica (8%). Più contenuta, rispetto alla media italiana, la presenza del comparto delle Costruzioni (36,5% contro il 42,3% nazionale). Le PMI a Milano dimostrano ricavi superiori alla media (5,6 milioni di euro di media contro i 4,6 milioni della media italiana) ma in rallentamento pur in una dinamica positiva (+3,7% la variazione del 2018 contro il +5,2% del 2017), mentre accelerano gli investimenti (+3,53% anno su anno per 7,66 miliardi di euro). Le imprese, che dimostrano buona capacità di rimborso dei debiti finanziari, sanno ben coniugare la capacità di investire con un intenso uso degli strumenti di finanza agevolata. La Lombardia è la prima regione per finanziamenti deliberati con la legge a Nuova Sabatini. Milano nelle prime tre province per numero di domande al Fondo di garanzia per le PMI.

Dai «Big Data» tre macro-trend. Innovazione tecnologica, Formazione, Sostenibilità. Milano ha un’attenzione all’innovazione più alta rispetto alla media italiana: qui si concentrano incubatori e prototipi ad alto contenuto tecnologico, l’area metropolitana è inoltre riconosciuta come un vivace hub per la formazione e la ricerca di soluzioni eco-sostenibili è il nuovo driver dello sviluppo. In merito a questo ultimo “topic”, il web riconosce e valorizza l’impegno dell’amministrazione ma chiede fortemente alle PMI di giocare un ruolo da protagonista: gestione dei rifiuti, prodotti ecosostenibili, cicli produttivi a zero scarti e basso impatto: questa la mission.

Il Market Watch PMI è consultabile e scaricabile a questo indirizzo: https://fattorei.bancaifisimpresa.it/market-watch-pmi/

News in evidenza

24 Ottobre 2019

Perché la Banca si interessa alla tua piccola e media impresa?

Spesso la maggior parte delle banche si rivolgono indistintamente a tutte le imprese, un’attenzione...

9 Ottobre 2019

Banca IFIS è eco-friendly con il Leasing Green

L’istituto di credito al fianco di Enel X, E-GAP ed E-Station per...

25 Settembre 2019

Sabatini, super e iperammortamento: accesso e disponibilità dei fondi

Ci sono ancora fondi Sabatini? In che modo è possibile avere accesso a super...

17 Luglio 2019

Noleggio e tecnologia: quali opportunità per una PMI?

Perché acquistare un bene quando puoi utilizzarlo per un periodo funzionale alle esigenze della...

27 Giugno 2019

La valutazione del credito come partner delle PMI

Un’impresa che si rivolge ad un istituto per un finanziamento teme sempre il giudizio...

12 Giugno 2019

L’ecosostenibilità e il vantaggio del first mover

Alcune settimane fa un imprenditore italiano dell’Agroalimentare mi ha detto che “nel momento stesso...

12 Giugno 2019

Credito alle Imprese: accordo tra Banca IFIS e BEI, 100 milioni di euro a sostegno della crescita delle PMI

L’intesa prevede contratti di finanziamento a tassi vantaggiosi per tutte le aziende fino a...

7 Giugno 2019

9 Incentivi per la tua PMI: l’ebook di Banca IFIS Impresa

La Legge di Bilancio 2019 aveva già introdotto diverse agevolazioni dedicate alle imprese, successivamente...