18 Settembre 2017

AGROALIMENTARE ITALIANO: CRESCONO LE ESPORTAZIONI

Il settore agroalimentare è stato fortemente altalenante nel corso degli ultimi 10 anni: dal 2007 al 2010 il reddito delle imprese agricole si è ridotto del 23%, crescendo dell’84% nei tre anni successivi. Tuttavia, già fra il 2013 e il 2016 è tornato a ridursi (-26%), sottolineando le difficoltà dell’intero settore.*

Sicuramente l’oscillazione dell’industria agroalimentare è legata all’andamento dei prezzi di cessione e alla riduzione del valore della produzione, entrambi in flessione negativa fra il 2013 e il 2015.

Per far fronte alle difficoltà interne, l’intero settore si è quindi rivolto all’estero, cercando di colmare le perdite locali esportando nel resto del Mondo.

Il ricorso all’export di prodotti agricoli e agroalimentari ha sicuramente fatto registrare risultati positivi, raggiungendo i 38,3 miliardi nel 2016.*

Le performance italiane hanno raggiunto risultati sopra la media in confronto ai competitor europei e la produzione delle aziende agricole italiane è aumentata notevolmente.

In termini di valore della produzione il panorama europeo si è caratterizzato come segue**:

  • Francia 70,2 miliardi di euro
  • Italia 52,9 miliardi di euro
  • Germania 51,2 miliardi di euro
  • Spagna 46,8 miliardi di euro

Tali risultati sono estremamente positivi, soprattutto se si considerano le problematiche legate al sistema produttivo del nostro Paese:

  • SAU (Superficie Agricola Utilizzata) inferiore del 25% a quella della Germania, quasi metà di quella della Spagna, 45% di quella della Francia;
  • dimensione media aziendale pari alla metà di quella della Spagna e circa un quinto di quella di Francia e Germania;
  • 38% di imprenditori agricoli di età superiore ai 65 anni, contro il 30% della Spagna, il 13% della Francia, il 5% della Germania**

La produzione dell’industria agroalimentare ha continuato la sua crescita nel corso del 2017, con un aumento del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. (COLDIRETTI – L’industria Agroalimentare traina la crescita).

Tale indicatore è molto importante, in quanto il settore alimentare occupa il secondo posto delle spesa degli italiani, e sta quindi a sottolineare la ripresa economica del Paese.

Scopri i servizi di Banca IFIS Impresa per le PMI che operano in questo settore: www.bancaifisimpresa.it/contattaci.

 

*dati: Confagricoltura – Lo scenario macroeconomico dell’agricoltura italiana nell’ultimo decennio
**dati: Confagricoltura – L’agricoltura italiana a confronto con gli altri principali paesi agricoli dell’UE- Fonte CSC Agroalimentare

News in evidenza

9 Ottobre 2019

Banca IFIS è eco-friendly con il Leasing Green

L’istituto di credito al fianco di Enel X, E-GAP ed E-Station per...

25 Settembre 2019

Sabatini, super e iperammortamento: accesso e disponibilità dei fondi

Ci sono ancora fondi Sabatini? In che modo è possibile avere accesso a super...

17 Luglio 2019

Noleggio e tecnologia: quali opportunità per una PMI?

Perché acquistare un bene quando puoi utilizzarlo per un periodo funzionale alle esigenze della...

27 Giugno 2019

La valutazione del credito come partner delle PMI

Un’impresa che si rivolge ad un istituto per un finanziamento teme sempre il giudizio...

12 Giugno 2019

L’ecosostenibilità e il vantaggio del first mover

Alcune settimane fa un imprenditore italiano dell’Agroalimentare mi ha detto che “nel momento stesso...

12 Giugno 2019

Credito alle Imprese: accordo tra Banca IFIS e BEI, 100 milioni di euro a sostegno della crescita delle PMI

L’intesa prevede contratti di finanziamento a tassi vantaggiosi per tutte le aziende fino a...

7 Giugno 2019

9 Incentivi per la tua PMI: l’ebook di Banca IFIS Impresa

La Legge di Bilancio 2019 aveva già introdotto diverse agevolazioni dedicate alle imprese, successivamente...

14 Maggio 2019

Banca IFIS Impresa: eco friendly grazie al leasing green

Se il futuro chiama Banca IFIS Impresa risponde, ma il domani si costruisce solo...