14 Febbraio 2018

Come depositare la firma digitale: gli step da seguire

Una firma digitale è uno strumento utilizzato per certificare la validità e l’autenticità di un documento informatico trasmesso tramite canali telematici.
La firma digitale ha quindi lo stesso valore di una firma tradizionale, con la sola differenza che ad attestarne la veridicità è un codice PIN e non la grafia.

Dove e come richiedere la propria firma digitale

Le aziende, i cittadini e le Pubbliche Amministrazioni che desiderano ricevere la propria firma digitale, potranno ottenerla presso i Certificatori autorizzati dal Governo, la cui lista è pubblicata sul sito istituzionale Digitpa.gov.
Riconosciuta l’identità del richiedente, il certificatore rilascerà un PIN identificativo e pubblicherà un certificato che permetta a chi ne abbia la necessità di attestare l’identità dell’utilizzatore della firma.
Per entrare in possesso di una firma digitale, è necessario acquistare preventivamente un kit per la generazione della firma contenente:

  • Smart card o token USB
  • Lettore di smart card
  • Software firma digitale

La durata del kit è solitamente molto lunga e anche il certificato rilasciato potrà essere rinnovato alla scadenza.
Al momento della certificazione, inoltre, sarà possibile associare alla firma una marca temporale, vale a dire una specie di etichetta che attesti che al momento della sottoscrizione di un determinato documento, la firma digitale era già stata creata.

In quali casi è possibile utilizzarla?

La firma digitale può essere utilizzata in numerosi casi, sia quando si ha a che fare con la Pubblica Amministrazione, sia tra privati, per la sottoscrizione di contratti, ordini d’acquisto e altro ancora.
La procedura di firma è molto semplice: inserendo la smart card nel lettore, l’applicazione di firma richiederà il codice PIN di sicurezza, permettendo poi di scegliere quale documento di intende firmare tra quelli disponibili e generando infine la firma. (AGENZIA PER L’ITALIA DIGITALE – Firme elettroniche)
La firma digitale è quindi uno strumento utile alle imprese, alle Pubbliche Amministrazioni e ai privati cittadini, parte del processo di digitalizzazione continua che coinvolge ormai la quotidianità di ognuno.

News in evidenza

19 Febbraio 2018

Agevolazioni per le imprese: a Venezia tutte le novità a supporto degli investimenti

Quali sono le agevolazioni per le imprese che intendono investire nel 2018?

È questo il...

15 Febbraio 2018

Assilea e Banca Ifis Impresa presentano i benefici delle agevolazioni 2018 per le PMI

Le agevolazioni fiscali, come strumento utile alle PMI che vogliono investire nella crescita, al...

14 Febbraio 2018

Come depositare la firma digitale: gli step da seguire

Una firma digitale è uno strumento utilizzato per certificare la validità e l’autenticità di...

8 Febbraio 2018

GRUPPO BANCA IFIS: UTILE A 180,8 MILIONI DI EURO, COEFFICIENTI PATRIMONIALI MOLTO SOLIDI (CET1 AL 15,64%1). PREVISIONE DI DIVIDENDO ANCORA IN CRESCITA, 1 EURO/AZIONE.

Si è riunito oggi, 8 febbraio 2018, il Consiglio di Amministrazione di Banca IFIS,...

6 Febbraio 2018

Trend imprenditori 2018: 5 sfide per le PMI

La vita dell’imprenditore è costellata di sfide continue e quotidiane da affrontare per far...

25 Gennaio 2018

Credito Agricolo, il nuovo punto di riferimento per le Filiere Agricole

Per sostenere le imprese che lavorano nel settore agricolo, Banca IFIS Impresa, sempre a...

23 Gennaio 2018

Banca IFIS Impresa a Fieragricola 2018

Da mercoledì 31 gennaio a sabato 3 febbraio, Banca IFIS Impresa sarà presente a...

23 Gennaio 2018

Legge di Bilancio 2018: confermate misure finanziarie a sostegno delle PMI

Il 2018 è iniziato sottolineando le forti attese legate agli strumenti finanziari a sostegno...