24 Maggio 2018

Fatturazione elettronica: cos’è?

La fatturazione elettronica è un processo completamente digitale dall’emissione, alla trasmissione fino alla conservazione delle fatture che permette di abbandonare il supporto cartaceo e ridurre costi e tempi.

La fatturazione elettronica è un processo completamente digitale dall’emissione, alla trasmissione fino alla conservazione delle fatture che permette di abbandonare il supporto cartaceo e ridurre costi e tempi.

Nella Legge di Bilancio 2018 viene introdotta l’obbligatorietà, prima opzionale, della fatturazione elettronica per tutti i soggetti Iva, fatta eccezione per il regime dei minimi o il forfetario.

  • Dal 1° luglio 2018 diventerà effettivo l’obbligo della fattura elettronica per i subappaltatori della PA e gli operatori della filiera dei carburanti;
  • Dal 1° gennaio 2019 l’obbligo sarà esteso a tutte le transazioni economiche tra aziende.

Con l’introduzione della fattura elettronica lo Stato vuole rendere più semplice il processo di fatturazione, la dematerializzazione dei documenti, la conservazione delle fatture elettroniche ma anche controllare meglio i flussi di denaro tra le aziende per ridurre l’evasione fiscale.

Gli impatti della fattura elettronica, come detto sopra la fattura elettronica garantirà un processo completamente digitalizzato più veloce, semplice e snello di quello attuale che comprenderà la creazione, gestione e conservazione della fattura elettronica. Nel 2017 sono stati quasi 1 milione i fornitori che hanno emesso una fattura elettronica nei confronti degli Enti Pubblici e si stima che dal 2019 arriveranno ad utilizzarla circa 3,4 milioni di imprese così ripartite:

  • 84% Servizi
  • 63% Manifatturiero
  • 43% Costruzioni

Fattura elettronica B2B – come funziona e come prepararsi al cambiamento

Dal 1° gennaio 2017 la fattura elettronica è diventata facoltativa nelle transazioni tra aziende (B2B) mentre dal 1° gennaio 2019 diventerà obbligatoria.Questo primo periodo di utilizzo della fattura elettronica B2B, ha permesso di automatizzare i processi contabili in entrata e in uscita, riducendo tempi e costi (la Commissione Europea ha stima un risparmio medio di € 10 per ogni fattura).Per consentire un facile e veloce utilizzo di questa nuova forma di fatturazione l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione il software sistema di interscambio (SDI).

A beneficio di tutti la piattaforma SDI è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate o attraverso l’App dedicata per i dispositivi mobili. Quindi il sistema di interscambio (SDI) dell’Agenzie delle Entrate può essere utilizzato in maniera completamente gratuita anche per la creazione, gestione e conservazione della fattura elettronica tra aziende e non solo tra aziende e pubblica amministrazione.

Come si crea e conserva una fattura elettronica?

  1. Per creare la fattura elettronica l’impresa deve:
  2. Collegarsi al servizio e scegliere l’utenza di lavoro;
  3. Generare la fattura elettronica;
  4. Selezionare il formato della fattura elettronica;

Sulla base dell’opzione scelta, è possibile: o generare/importare una nuova fattura elettronica o visualizzare la conservazione della fattura elettronica; dopo l’invio si dovrà attendere la conferma della ricezione sul SDI oppure utilizzando i servizi telematici di Fisconline o Entratel.

Ogni fattura elettronica dovrà essere firmata digitalmente dall’emittente per garantire la sua autenticità ed integrità. La firma digitale è in grado infatti di garantire l’inalterabilità del documento attraverso una marcatura temporale che ne certifica il momento dell’emissione e validazione.

Si entra quindi in un nuovo modo di gestione della fatturazione, fortemente tecnologico e digitale che sicuramente consentirà risparmio di costi e di tempi nonché una migliore tracciabilità delle transazioni e dei flussi tra aziende, professionisti e pubblica amministrazione.

News in evidenza

12 Settembre 2018

Leasing auto: quali sono i vantaggi per imprese e privati?

Vuoi acquistare una nuova vettura per te o la tua attività? Sia che tu...

3 Settembre 2018

Finanziamento alle imprese: sempre più aziende scelgono leasing e factoring

Con 338,1 miliardi di euro di nuovi flussi di finanziamento nel 2017, il credito...

28 Agosto 2018

Rubrica: Il punto di vista della Banca

Banca IFIS Impresa ha pensato di dedicare una piccola raccolta di consigli a tutti...

3 Agosto 2018

Banca IFIS, utile a 66,2 milioni di euro nel primo semestre

“Nei primi mesi dell’anno abbiamo lavorato con grande dinamismo in ogni segmento, facendo crescere...

2 Agosto 2018

Banca IFIS Impresa sigla un accordo di collaborazione con Gambini S.p.A. per favorire l’accesso al credito grazie al factoring

Banca IFIS Impresa e Gambini S.p.A., impresa leader nel settore dei macchinari per la...

1 Agosto 2018

#WhatLeasingIS: Banca IFIS sigla importanti partnership con Tesla, Unipol Banca e Attiva

La business unit Leasing di Banca IFIS Impresa – la Banca specializzata nel finanziare...

11 Luglio 2018

Quotazione in borsa delle PMI: il credito d’imposta dimezza i costi

C’è un momento, nella vita delle PMI, in cui si valuta la possibilità...

27 Giugno 2018

Factoring pro solvendo e pro soluto: caratteristiche e vantaggi

Chi fa impresa lo sa bene: ottenere il pagamento delle fatture emesse è un...