c

Glossario per le imprese

Cessione credito

La cessione del credito, normata dall’art. 1260 del Codice Civile, è l’accordo col quale un soggetto, detto cedente, trasferisce ad uno o più soggetti, detto cessionario, un credito che vanta nei confronti di un debitore (ceduto).

La cessione può avvenire sia a titolo oneroso sia a titolo gratuito, anche senza il consenso del debitore purché il trasferimento non sia vietato dalla legge o il credito non abbia natura strettamente personale. Vi è un ulteriore caso in cui un credito non può essere ceduto, ossia quando creditore e debitore fanno un patto di non cessione del credito e si riesce a provare che il cessionario ne era a conoscenza.

In caso di cessione del credito, il cessionario è tenuto a comunicare la cessione al debitore. Se tale comunicazione non perviene al ceduto, ed egli adempie al pagamento del suo debito nei confronti del cedente, è ritenuto libero dall’obbligazione, a patto che egli non fosse a conoscenza della cessione. Il cedente ha l’obbligo di garantire l’esistenza del credito al momento della cessione, ma non è tenuto a rispondere dell’eventuale successiva insolvenza del debitore, a meno che non dichiari espressamente di volersi assumere tale responsabilità.

Una forma di cessione del credito particolarmente diffusa tra le piccole e medie imprese è il factoring. Rispetto ad una cessione di un credito unico, in tale accordo l’impresa cede un intero blocco di credito ad una banca che si impegna da un lato a gestirli, e dall’altro a fornire una serie di servizi quali ad esempio la tenuta della contabilità. Esistono, infatti, delle precise normative che regolano l’iscrizione a bilancio dei crediti ceduti (la violazione delle quali configura il reato di falso in bilancio): possono essere depennati solamente i crediti ceduti con la formula pro soluto ossia con il trasferimento effettivo del rischio di insolvenza dei debitori. Se la cessione invece utilizza la formula pro solvendo, i crediti oggetto di cessione devono permanere in contabilità.

News in evidenza

24 Ottobre 2019

Perché la Banca si interessa alla tua piccola e media impresa?

Spesso la maggior parte delle banche si rivolgono indistintamente a tutte le imprese, un’attenzione...

9 Ottobre 2019

Banca IFIS è eco-friendly con il Leasing Green

L’istituto di credito al fianco di Enel X, E-GAP ed E-Station per...

25 Settembre 2019

Sabatini, super e iperammortamento: accesso e disponibilità dei fondi

Ci sono ancora fondi Sabatini? In che modo è possibile avere accesso a super...

17 Luglio 2019

Noleggio e tecnologia: quali opportunità per una PMI?

Perché acquistare un bene quando puoi utilizzarlo per un periodo funzionale alle esigenze della...

27 Giugno 2019

La valutazione del credito come partner delle PMI

Un’impresa che si rivolge ad un istituto per un finanziamento teme sempre il giudizio...

12 Giugno 2019

L’ecosostenibilità e il vantaggio del first mover

Alcune settimane fa un imprenditore italiano dell’Agroalimentare mi ha detto che “nel momento stesso...

12 Giugno 2019

Credito alle Imprese: accordo tra Banca IFIS e BEI, 100 milioni di euro a sostegno della crescita delle PMI

L’intesa prevede contratti di finanziamento a tassi vantaggiosi per tutte le aziende fino a...

7 Giugno 2019

9 Incentivi per la tua PMI: l’ebook di Banca IFIS Impresa

La Legge di Bilancio 2019 aveva già introdotto diverse agevolazioni dedicate alle imprese, successivamente...