c

Glossario per le imprese

Cessione credito

La cessione del credito, normata dall’art. 1260 del Codice Civile, è l’accordo col quale un soggetto, detto cedente, trasferisce ad uno o più soggetti, detto cessionario, un credito che vanta nei confronti di un debitore (ceduto).

La cessione può avvenire sia a titolo oneroso sia a titolo gratuito, anche senza il consenso del debitore purché il trasferimento non sia vietato dalla legge o il credito non abbia natura strettamente personale. Vi è un ulteriore caso in cui un credito non può essere ceduto, ossia quando creditore e debitore fanno un patto di non cessione del credito e si riesce a provare che il cessionario ne era a conoscenza.

In caso di cessione del credito, il cessionario è tenuto a comunicare la cessione al debitore. Se tale comunicazione non perviene al ceduto, ed egli adempie al pagamento del suo debito nei confronti del cedente, è ritenuto libero dall’obbligazione, a patto che egli non fosse a conoscenza della cessione. Il cedente ha l’obbligo di garantire l’esistenza del credito al momento della cessione, ma non è tenuto a rispondere dell’eventuale successiva insolvenza del debitore, a meno che non dichiari espressamente di volersi assumere tale responsabilità.

Una forma di cessione del credito particolarmente diffusa tra le piccole e medie imprese è il factoring. Rispetto ad una cessione di un credito unico, in tale accordo l’impresa cede un intero blocco di credito ad una banca che si impegna da un lato a gestirli, e dall’altro a fornire una serie di servizi quali ad esempio la tenuta della contabilità. Esistono, infatti, delle precise normative che regolano l’iscrizione a bilancio dei crediti ceduti (la violazione delle quali configura il reato di falso in bilancio): possono essere depennati solamente i crediti ceduti con la formula pro soluto ossia con il trasferimento effettivo del rischio di insolvenza dei debitori. Se la cessione invece utilizza la formula pro solvendo, i crediti oggetto di cessione devono permanere in contabilità.

News in evidenza

12 Settembre 2018

Leasing auto: quali sono i vantaggi per imprese e privati?

Vuoi acquistare una nuova vettura per te o la tua attività? Sia che tu...

3 Settembre 2018

Finanziamento alle imprese: sempre più aziende scelgono leasing e factoring

Con 338,1 miliardi di euro di nuovi flussi di finanziamento nel 2017, il credito...

28 Agosto 2018

Rubrica: Il punto di vista della Banca

Banca IFIS Impresa ha pensato di dedicare una piccola raccolta di consigli a tutti...

3 Agosto 2018

Banca IFIS, utile a 66,2 milioni di euro nel primo semestre

“Nei primi mesi dell’anno abbiamo lavorato con grande dinamismo in ogni segmento, facendo crescere...

2 Agosto 2018

Banca IFIS Impresa sigla un accordo di collaborazione con Gambini S.p.A. per favorire l’accesso al credito grazie al factoring

Banca IFIS Impresa e Gambini S.p.A., impresa leader nel settore dei macchinari per la...

1 Agosto 2018

#WhatLeasingIS: Banca IFIS sigla importanti partnership con Tesla, Unipol Banca e Attiva

La business unit Leasing di Banca IFIS Impresa – la Banca specializzata nel finanziare...

11 Luglio 2018

Quotazione in borsa delle PMI: il credito d’imposta dimezza i costi

C’è un momento, nella vita delle PMI, in cui si valuta la possibilità...

27 Giugno 2018

Factoring pro solvendo e pro soluto: caratteristiche e vantaggi

Chi fa impresa lo sa bene: ottenere il pagamento delle fatture emesse è un...